• (+39) 3715816384
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

MOTUS BLOG

Oceano fa rima con vita

Oceano fa rima con vita

La Giornata Mondiale degli Oceani potrebbe essere motivo per riflettere su quello che dovrebbe essere ed invece non è.

Ma facendo focus sul tema principale, l’Oceano appunto, è bello per una volta concentrarsi su ciò che viene suggerito all’animo umano quando si trova di fronte ad una distesa d’acqua così infinita. Viene spontaneo pensare a cosa un minuscolo essere umano possa fare di fronte a cotanta grandezza. Quali e quanti stati d’animo… Uno diametralmente opposto all’altro.
Vogliamo così proporvi una poesia di Khalil Gibran, poeta nato in Libano e poi naturalizzato americano che visse agli inizi del Novecento.
Leggete con attenzione ogni parola, perché alla fine vi troverete all’ingresso di una via. Se intraprenderla, o meno, è una vostra assoluta e inappellabile decisione.

Dicono che prima di entrare in mare
Il fiume trema di paura.
A guardare indietro
tutto il cammino che ha percorso,
i vortici, le montagne,
il lungo e tortuoso cammino
che ha aperto attraverso giungle e villaggi.
E vede di fronte a sé un oceano così grande
che a entrare in lui può solo sparire per sempre.
Ma non c’è altro modo.
Il fiume non può tornare indietro.
Nessuno può tornare indietro.
Tornare indietro è impossibile nell’esistenza.
Il fiume deve accettare la sua natura
ed entrare nell’oceano.
Solo entrando nell’oceano
la paura diminuirà,
perché solo allora il fiume saprà
che non si tratta di scomparire nell’oceano,
ma di diventare oceano.


Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy© 2024 MOTUS Bergamo ASD APS | Via T. Tasso, 3, 24030 Paladina (BG) | CF 95205250160